CISIS
Centro Interregionale per I Sistemi Informatici Geografici e Statistici

Seguici su

Specifica di contenuto di sintesi

L’obiettivo principale dell’attività è stata la definizione di una Specifica di sintesi per gli strati individuati come prioritari (Edificato, Reticoli stradali, Toponomastica e Numerazione civica) sulla base delle necessità realizzative di una Infrastruttura interregionale condivisa con un livello di dettaglio informativo compatibile con una copertura nazionale.

Sulla base delle caratteristiche degli strati informativi presi in esame e delle esigenze legate al loro utilizzo raccolte con un’attività di censimento svolta presso le Regioni e Province Autonome, è stata eseguita un’analisi approfondita della struttura dati al fine di definire un set minimo di attributi popolabile con i dati esistenti tra quelli previsti dal National Core del Catalogo dei Dati Territoriali nazionale.

La definizione della Specifica di sintesi per i quattro strati informativi prioritari ha preso in esame indicazioni di carattere generale (strutturazione dei contenuti, scala e modello geometrico) e indicazioni particolari legate alle specificità del singolo strato.

Per la definizione dei contenuti è stato scelto un approccio use-oriented, con un’attenzione particolare alle reali esigenze informative delle Regioni e degli Enti Locali sia in riferimento alle loro necessità istituzionali sia in riferimento alle richieste informative rivolte alla Pubblica Amministrazione in merito agli adempimenti previsti da rilevanti progetti e attività in corso a livello nazionale sovranazionale (ANNCSU, SINFI, AINOP, Sistema Informativo Catastale, Direttiva INSPIRE).

Nell’ottica di una maggiore sostenibilità gestionale soprattutto in riferimento alle esigenze manutentive e di aggiornamento, si è rivalutata la numerosità di classi e attributi e si è operata una semplificazione del modello geometrico giungendo a soluzioni di significativa sintesi informativa.

Una volta definiti i contenuti della Specifica di sintesi, si è provveduto alla predisposizione della versione finale dei documenti e del modello concettuale utilizzando gli strumenti della GeoUML Methodology.

Per le classi definite nella Specifica di sintesi, sono state inoltre definite le procedure di mapping automatico, che consentono la migrazione dei dati dai DBGT realizzati secondo la Specifica del DM 10.11.2011 verso la nuova struttura di sintesi.

torna all'inizio del contenuto