Chi siamo

9 Marzo 2021

La storia del CISIS

Il 28 Luglio del 1989 la Conferenza dei Presidenti ha formalizzato la nascita del CISIS. Il CISIS si è costituito formalmente il 29 novembre del 1989 con la registrazione con atto notarile e deposito dello Statuto. Il 7 Febbraio  del 1991 la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province Autonome ha designato il Presidente della Regione Lombardia quale Presidente del CISIS; successivamente viene convocata la prima assemblea dei soci e vengono nominati gli organi statutari.

Il primo Vicepresidente è stato Gianfranco Trillini, dal 1991 al 1993, a cui è subentrato Lorenzo Ziglio (Provincia Autonoma di Trento), prima come coordinatore pro-tempore e poi come Vicepresidente. Il 1 ottobre 1994, in occasione della 2° Conferenza CISIS a Palermo, c’è stato il rinnovo delle cariche sociali (in scadenza dopo tre anni, come da Statuto Cisis); Lorenzo  Ziglio è stato confermato Vicepresidente e il nuovo Consiglio Direttivo era composto da Paolo Baglioni (Toscana), Silvio Lauro (Lombardia), Carmela Mangione (Sicilia), Stefano Michelini (Emilia Romagna) e Nello Ventresca (Abruzzo).
La 3° Conferenza Cisis si è svolta a Capri (1-3 ottobre 2007): l’Assemblea ha eletto  come Vicepresidente  Paola Baldi (che nel 1996 era stata nominata rappresentante della regione Toscana nell’assemblea CISIS).  In seguito con l’ultima modifica dello Statuto del 27 novembre 2007 il ruolo di Vicepresidente verrà svolto a turno dai coordinatori dei tre Comitati. L’Attuale Vicepresidente del CISIS è Umberto Trivelloni (Coordinatore del Comitato Permanente Sistemi Geografici) mentre il Presidente è Attilio Fontana (Presidente della Regione Lombardia).

Per i primi anni il Centro ha avuto la sua sede operativa presso la Regione Marche e la sede legale in Via Parigi, 11. Nel 1994 si decide di aprire una sede autonoma e viene assunta la prima dipendente del Centro che avrà sede a Roma in Largo del Nazareno presso la sede del Centro Interregionale Cartografico. Successivamente la sede viene trasferita in Via Depretis, per poi spostarsi in Via Piemonte, 39 (sede attuale). Fino al 13 luglio del 1999 alla dipendente viene applicato il contratto Censis, successivamente a quella data il CCNL Commercio. Negli anni vi è una importante crescita delle attività e l’organico viene portato a tre dipendenti (due amministrativi e un tecnico) e un Segretario con contratto di Collaboratore. Successivamente con l’ulteriore aumento delle attività dei sistemi informatici viene avviata una consulenza di un tecnico esperto in materia. Dal 2007 l’organico è integrato, con l’assorbimento del Centro cartografico con una ulteriore unità amministrativa a contratto e con un tecnico per l’area geografica con contratto di consulenza. Nel 2015 il Centro viene inserito in elenco S13 e da quel momento pur mantenendo la sua natura giuridica privata e il Contratto CCNL Commercio, continua a svolgere la sua attività adeguandosi a tutte le normative di natura pubblica rispetto a vari ambiti, tra cui l’acquisizione di personale che avviene tramite avvisi pubblici. In generale il Centro decide di mantenere l’organico in servizio e di avvalersi per tutte le attività progettuali e per parte delle attività istituzionali di consulenze di durata massima triennale anche per facilitare il controllo di bilancio.

torna all'inizio del contenuto